Effetti del riscaldamento globale sulla salute

Difenditi dalle temperature eccessive con le pellicole di protezione solare

Oggi va diffondendosi una maggiore sensibilità ai temi ambientali, specialmente fra i giovani, e quasi tutti conoscono il significato di climate change, ovvero il riscaldamento globale indotto da emissioni di gas a effetto serra – come anidride carbonica (CO2) e metano (CH4) – causate dalle attività inquinanti dell’uomo. Eppure le politiche di contrasto ai cambiamenti climatici sono ancora insufficienti. La nostra attenzione è quotidianamente rivolta ad emergenze in apparenza più urgenti, come la recente pandemia del Covid-19, e non ci accorgiamo di quanti morti stia facendo l’aumento delle temperature.

Se si analizzano i dati è evidente che di anno in anno diventano più frequenti gli episodi di caldo record, in estate come in inverno. Ma è soprattutto in estate che le ondate di calore anomale costituiscono un problema, soprattutto nell’Europa meridionale e nel Mediterraneo.

Il 2019 è stato un anno di caldo record in Europa, con temperature superiori ai 40 gradi anche nei Paesi del nord, e il problema rischia di aggravarsi notevolmente in futuro.

Quali sono i rischi per la salute quando la temperatura sale in modo eccessivo?

  • I soggetti più esposti sono le persone con patologie croniche. Uno studio scientifico del 2016 ha rilevato che ad un aumento della temperatura di 1°C corrisponde un aumento del 3,4% della mortalità cardiovascolare e un aumento del 3,6% della mortalità respiratoria.
  • Altri soggetti fortemente a rischio sono gli anziani. Infatti invecchiando il nostro sistema di regolazione termica rallenta, rendendoci più vulnerabili alle alte temperature.

Le previsioni per il futuro

L’ondata di caldo eccezionale del 2003 ha causato più di 70.000 decessi in 12 paesi europei, ma se il riscaldamento globale sta già facendo sentire i suoi effetti sulla nostra salute le cose nel futuro potrebbero peggiorare.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che i cambiamenti climatici potrebbero causare altri 250.000 morti all’anno entro il 2030.

Entro il 2050 potremmo arrivare a oltre 120.000 decessi l’anno, nella sola Europa, a causa delle ondate di calore.

Alla luce di questi dati è evidente che il riscaldamento globale sarà la vera emergenza di questo secolo, e si comprende la necessità che i governi adottino al più presto misure idonee a fronteggiare la situazione.

Ma in che modo possiamo proteggere noi stessi e i nostri cari?

Ognuno di noi, adottando comportamenti responsabili, può contribuire al contrasto ai cambiamenti climatici. L’uso del condizionatore, ad esempio, se da un lato regala un temporaneo sollievo dal caldo opprimente, purtroppo produce emissioni che peggiorano la situazione complessiva. Sarebbe meglio utilizzare sistemi non inquinanti.

Le pellicole per vetri LLumar® per la protezione solare sono una soluzione economicamente vantaggiosa e ambientalmente sostenibile.

Queste pellicole adesive ad alte prestazioni sono compatibili con ogni tipo di vetro migliorandone le prestazioni. Una barriera sottile ma capace di respingere efficacemente i raggi solari:

  • Fino all’89% di energia solare respinta*
  • 99% di raggi UV filtrati*
  • Riduzione del riflesso e dell’abbaglio, maggior comfort visivo
  • Miglioramento delle prestazioni energetiche
  • Riduzione dei consumi per il condizionamento estivo
  • Miglioramento estetico dei vetri e effetto privacy
  • Rapido ammortamento
  • Lunga durata
  • LCA (Life Cycle Assessment) raggiunge la parità in pochi mesi dall’installazione. Pochi prodotti hanno un impronta ambientale così vantaggiosa!

*valori calcolati con pellicola LLumar® VHE14 applicata su vetrocamera trasparente, secondo lo Standard Europeo EN410.

Applicate professionalmente, le pellicole per la protezione solare LLumar® sono coperte da una solida garanzia del produttore che le rende un investimento sicuro nel tempo.

Le pellicole di protezione solare possono portare  benefici significativi in termini di salute , economici e ambientali!